<{$xoops_sitename}>
<{$xoops_sitename}>

Benvenuto. Registrati
Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
Contenuti & Utility
Documento senza titolo


SmartPartner is developed by The SmartFactory (http://www.smartfactory.ca), a division of InBox Solutions (http://www.inboxsolutions.net)
Partners > Comune Isernia
Comune Isernia Comune Isernia
Al centro della penisola, lsernia è situata in una zona amena e ricca di storia, quella che l'Homo Aeserniensis scelse a sua dimora circa un milione di anni fa.
Le fanno corona i 52 comuni della sua provincia, la Pentria, tesi in un unico sforzo di conservazione dell'antico con la proiezione verso un avvenire di progresso, all'insegna costante di una autoctona civiltà che ben la individualizza.
Qui ebbe luogo il primo passo differenziale tra l'homo erectus e l'homo sapiens; la prima forma di urbanizzazione, la prima bonifica dell'ambiente, il primo uso del fuoco, il primo impiego del colore ad uso estetico. Le migliaia di reperti paleolitici conservati in maniera perfetta segnano il primo capitolo della storia dell'uomo sociale.
Qui l'Homo Aesemiensis, l'Uomo di lsernia, visse la sua avventura un milione di anni addietro. Da tutto il mondo vengono a visitare il "villaggio" dell'Uomo e la raccolta dei suoi eccezionali reperti. Centinaia e centinaia di migliaia di anni si succedono, avvolti nel silenzio dell'ignoto.
Torna a fare storia lsernia con le popolazioni così dette "pelasgiche", 4 mila anni a.C., di cui restano tracce con le mura ciclopiche, ancora affioranti in varie parti della città, e quindi con i Sanniti.
lsernia fu capitale del Sannio Pentro e sconfisse Roma alle forche Caudine, ma venne a sua volta debellata da Silla.
Fu municipio e sede di legione all'epoca romana. Conservò rango di capoluogo nel succedersi delle varie dominazioni.
Diocesi dai primordi del Cristianesimo, fu suo primo vescovo San Poltino, discepolo di San Pietro Apostolo. Nella sua lunga storia fu distrutta dodici volte.
L'ultima il 10 settembre 1943 da un infernale bombardamento aereo, che causò 4000 vittime. Per il suo sacrificio fu decorata Medaglia d'Oro al valore. Il 3 marzo 1970 fu elevata a capoluogo di provincia e da allora riprese l'ascesa in ogni settore

Partner's informations
Web site
http://www.comune.isernia.it
 


webmaster: sigmastudio, riccardo bonanni, duilio vigliotti