Hugo Pratt e le cornamuse

Corto Maltese e il Maggiore Mac Laclan

(al 3.12.06 : 135 letture)

Correva l’anno 1978.
Il grande disegnatore di fumetti Hugo Pratt decide, dopo aver disegnato storie avventurose ambientate dai mari del sud alle coste irlandesi, dalle coste africane e su fino alle Americhe, di far vivere al suo alter ego/eroe preferito Corto Maltese, una storia nella prima guerra mondiale, non certo l’unica della sua lunga carriera, dal titolo :

[b]“ Nel nome di Allah misericordioso e compassionevole ”.[/b]

L’avventura ha inizio nel deserto, dove, Corto, in piena missione segreta, incontra Mac Laclan, “Jock” per alcuni, maggiore del 42 ° reggimento (9000 uomini tra indù e britannici), catturato e tenuto prigioniero nei dintorni di Turban dopo una furiosa battaglia.

Dopo essere riuscito a scappare Mac Laclan aiuta nella missione Corto Maltese ma rimane ferito mortalmente.
In un romantico gesto d’amore, Pratt gli farà giungere, disegnandoli con maestria, gli uomini del 42° e le loro cornamuse.

Da non perdere il breve dialogo finale tra Corto Maltese e il maggiore, che morirà con le note di  The Black Bear.

[img align=left]http://www.bagpipe.it/uploads/img4454dcacd8aac.jpg[/img]

[img align=left]http://www.bagpipe.it/uploads/img4454dcc6ec29a.jpg[/img]

[img align=left]http://www.bagpipe.it/uploads/img4454dcdf17bae.jpg[/img]

[img align=left]http://www.bagpipe.it/uploads/img4454dd71102d3.jpg[/img]

Francesco
Author: Francesco

Condividi-Share
Questa voce è stata pubblicata in Varie. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.