GEORG FINDLATER

George Findlater naque nel 1872 nelle campagne presso la cittadina di Turriff, Aberdeenshire. All’età di 16 anni si arruolò nel 2° Battaglione dei Gordon Highlanders. Nel volgere di nove anni, divenne Pipe Major del proprio battaglione. Nel 1897 era con il proprio battaglione in servizio sulla frontiera Indiana Nordoccidentale (l’attuale Pakistan) dove l’esercito britannico doveva fronteggiare gli attacchi delle tribù Orakzai e Afridi.

In questo teatro, le colline di Dargai erano di grande importanza strategica in quanto venivano di norma utilizzate come base operativa dalle tribù ostili per lanciare i propri attacchi alle truppe britanniche. Una colonna britannica fu quindi inviata sul posto per conquistare la posizione e privare il nemico di una roccaforte naturale di così grande importanza. Così, il 20 ottobre 1897 furono lanciati attacchi successivi contro le posizioni dominanti occupate dal nemico. Colonne d’attacco dei reggimenti Derbyshire, Dorsetshirte e Gurkha erano state respinte quando giunse il turno dei Gordon Highlanders.

Alla testa della colonna degli Highlander vi erano cinque piper, tra   cui Findlater. Durante l’attacco, fu colpito alla caviglia sinistra, quindi una pallottola danneggiò il suo charter senza ferirlo e infine un terzo colpo lo raggiunse alla gamba destra, apprendo una porofonda ferita e impedendogli di restare in posizione eretta. I suoi commilitoni lo tolsero in fretta dalla testa della colonna, lo portarono nei pressi di una grossa roccia dove lo misero  seduto, schiena contro la pietra, prima di riprendere l’attacco. Findlater, nonostante la copiosa emorragia dalla gamba destra, riprese la cornamusa e , seduto contro la sua roccia, continuò a suonare “the Haughts O’Cromdale” per incitare l’attacco del suo reggimento.

La sua musica fu di grande ispirazione per i Gordon che, con l’appoggio dei Gurkha, conquistarono la cima in 40 minuti.

Findlater trascorse molte settimane nell’ospedale di Rawalpindi,  ma la notizia del suo gesto fece molto scalpore in patria, così fu decorato con la Victoria Cross (*) dalla regina Vittoria in persona durante la sua convalescenza presso l’ospedale militare di Southampton.

Il figlio del carpentiere dell’ Aberdeenshire divenne una celebrità , tanto che iniziò ad esibirsi in tetari e locali pubblici dove garantiva sempre il tutto esaurito. La cosa suscitò un certo subbuglio presso le Horse Guards, in quanto si riteneva che un eroe decorato con la Victoria Cross non potesse esibirsi in un  Vaudeville, tra illusionisti e ballerine, pertanto si decise di incrementare in maniera significativa la pensione riconosciuta ai veterani decorati con la VC, in modo da garantirne una maggiore solidità economica.

Findlater condusse così un’esistenza più serena e ritirata da civile, ma allo scoppio della 1a Guerra Mondiale si riarruolò. Fu ferito in azione nel settore di Loos e definitivamente congedato.

(*) La VC e’ la massima decorazione al valor  militare britannica. Viene  conferita direttamente dal re o dalla regina a soldati ufficiali di Gran Bretagna e di tutti i paesi del Commonwealth che ancora riconoscono al re o alla regina il titolo formale di capo di stato.

                            

                                 

Mario Tomasone
Author: Mario Tomasone

Condividi-Share
Questa voce è stata pubblicata in Piper. Contrassegna il permalink.

0 risposte a GEORG FINDLATER

  1. Mose' scrive:

    Apprezzo molto conoscere queste notizie storiche… da oggi in poi studiero’ “Heights of Dargai” con molto piu’ entusiasmo!!! thank you! 🙂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.