GLASWEGIAN REPORT

Ciao a tutti,

sono a Glasgow da tre giorni e le cose cominciano a carburare!

Arrivato Domenica notte. Volare Ryanair diventa sempre più odioso … sembra di essere in un souk marocchino; l’ultima tratta con Easyjet è stata più confortevole e senza alcun tentativo di venderti le cose più strane, “gratta evinci” compresi.

Trovato alloggio non lontano dal Piping Centre, una passeggiata di dieci minuti .. gestibile anche con la pioggia.

Ho trovato un Roddy MacLeod raggiante per aver vinto il suo “ennesimo” trofeo ma un po’ affaticato e con un alito “deciso”, segno che in qualcosa forse aveva esagerato durante il weekend del Glenfiddich.

Ho avuto il piacere di conoscere e prendere lezioni da Glenn Brown e da John Mulhearn, simpaticissimi ma “martellatori”.

Grandi novità tra i nostri amici, qualcuna ha addirittura dell’incredibile:

  • Allan MacDonald ha smesso di bere e sta andando avanti a proteine. Abbiamo appena preso un caffè insieme ed ha rifiutato la birra che gli avevo proposto … o tempora o mores!!!
  • Finlay MacDonald, o meglio la moglie Jo, ha appena ieri mattina scodellato il secondo figlio (ancora non so se si tratta di una  ”lei”) lo saprò a momenti in quanto è in arrivo fra qualche minuto al Piping Centre per festeggiare.
  • La grande Margaret Houlihan-Dunn è in attesa ed è sempre più “velvet hammer”.

A minuti passeranno anche Craig Muirhead e Rory Grossart e sarò a cena con loro.

Ieri sera, invece, è passatoStuart Liddell per ritirare la famosa zampogna che aveva prenotato durante la Spring School … felice come un ragazzino !
In prima battuta ha accettato solo un caffè “perché doveva guidare”! poi …. why not …. un whisky e … why not …. un bicchiere di bianco in memoria dei giorni della Spring School; spero non lo abbia fermato la polizia per strada.

Altre notizie, anche se non di provenienza scozzese, è che si sta già lavorando alla prossima edizione della Spring School che, come già saprete, avrà diversa collocazione geografica e vedrà come strumento “partner” la Piva emiliana al posto della Zampogna.

Maggiori notizie a breve dopo che avrò verificato con Finlay le date più utili per gli studenti della Royal Scottish Academy of Music and Drama che, nel frattempo, è diventata Royal Conservatoire of Scotland … non ci si può distrarre un attimo.

Se non vi annoio, ci sentiamo fra un paio di giorni con un altro “report”

Ciao …. e fate i bravi!

Condividi-Share
Questa voce è stata pubblicata in Varie. Contrassegna il permalink.

0 risposte a GLASWEGIAN REPORT

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.